Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
DISEI Dipartimento di Scienze per l'Economia e l'Impresa
Home page > Dipartimento > Amministrazione > Attività di ricerca o didattica commissionate da soggetti pubblici e privati (conto/terzi)

Attività di ricerca o didattica commissionate da soggetti pubblici e privati (conto/terzi)

NORMATIVA

Regolamento "Svolgimento di attività di ricerca o didattica commissionate da terzi"

 

CHI

Un docente o un ricercatore afferente al Dipartimento che riceve una proposta di committenza da azienda privata o ente pubblico può proporre la stipula di una convenzione in attività conto/terzi.

 

TIPOLOGIE DI ATTIVITA’

A) Commesse per ricerche e servizi tecnologici non ricorrenti. In particolare:

A1: ricerca industriale (nota: vedi in appendice definizione da Comunicazione CE 2006/C 323/01);

A2: sviluppo sperimentale, compresa la realizzazione di prototipi (nota: vedi in appendice definizione da Comunicazione CE 2006/C 232/01);

A3: studi e indagini non compresi in ricerche industriali e in sviluppi sperimentali;

A4: servizi tecnologici e organizzativi non a tariffa (consulenze, monitoraggio, progetti esecutivi/ commerciali, sponsorizzazioni ecc.);

B) Servizi di didattica e formazione;

C) Servizi a tariffa col riferimento a una delle prestazioni tipizzate e ricorrenti (quali p.e. analisi, controlli, tarature) e ai prezzi unitari, compresi in un “tariffario” deliberato dall’Unità Amministrativa e pubblicizzato sul sito di Ateneo, nella sezione della ricerca e TT;

D) Cessione di risultati di ricerca: trasferimento ad un Committente esterno dei risultati già consolidati di uno studio o di una ricerca di cui l’Ateneo abbia la pena disponibilità.

 

PRESENTAZIONE DELLA PROPOSTA

Il responsabile scientifico per presentare la proposta all’approvazione del Consiglio di Dipartimento deve:

  • inserire i dati di sintesi nell'anagrafe dei progetti di ricerca e avvisare il referente amministrativo dell'inserimento fornendo la bozza di Convenzione, l’allegato tecnico (che descrive l’attività da svolgere con il dettaglio delle fasi e dei tempi)  e la tabella di ripartizione
  • dopo l'inserimento la Convenzione viene approvata dal Consiglio di Dipartimento
  • con l'approvazione del Consiglio la convenzione può essere firmata dal Responsabile scientifico e dal Direttore ed essere inviata al Committente

 

DOPO LA STIPULA DELLA CONVENZIONE

Dopo la firma il responsabile scientifico dovrà comunicare al referente amministrativo quando può essere emessa la fattura al committente.

 

MODULISTICA

Convenzione per attività di ricerca (ita - eng)

Convenzione per attività didattica e di formazione

Tabella ripartizione

 

Referente:

Federica Bertozzi

 

 
ultimo aggiornamento: 04-Dic-2019
Unifi Home Page

Inizio pagina